RICICLO INDUMENTI USATI

Il processo della reverce logistics nel settore degli indumenti usati ha inizio con la donazione spontanea di abbigliamenti usati ad enti caritatevoli. Questi enti a loro volta li vendono ad aziende, riuscendo a reperire risorse monetarie da spendere nella realizzazione di carattere sociale.

Le ditte acquistano abiti di seconda mano, diventati rifiuti speciali non pericolosi dopo essere stati donati, ed il relativo trasporto è affidato ad appositi trasportatori autorizzati.

Gli indumenti di seconda mano, una volta scaricati, vengono sottoposti ad una fase di prima cernita, dove vengono selezionati i vari capi di abbigliamento usato. Qui vengono divisi gli indumenti usati che possono essere rimessi sui vari mercati europei, africani, asiatici e pakistani dagli indumenti usati destinati invece al riciclaggio e quindi inseriti nel mercato dell’economia circolare tessile delle materie prime seconde.

freccia verso il basso
rilascio volontario di indumenti usati

Donazione Spontanea di indumenti usati

freccia riciclo
Trasporto dei rifiuti speciali non pericolosi

Trasporto dei rifiuti speciali non pericolosi

freccia verso il basso
s5_logo

Gli indumenti usati che non possono essere rimessi sul mercato si distinguono a loro volta in due categorie:

Indumenti usati destinati alla discarica: fanno parte di questa categoria tutti quelli che non sono recuperabili, e che vengono ritirati da apposite ditte dietro compilazione di un formulario;

Materie prime seconde: sono quelle destinati al riciclo in nuove fibre tessili.

Finita la fase di prima cernita dei vestiti usati inizia la seconda fase di lavorazione, che consiste nella selezione. In questa fase gli indumenti usati vengono prima suddivisi in base al grado di usura e poi in base alla tipologia di abbigliamento usato.

Il personale addetto procede ad una terza fase di lavorazione, mettendo il capo d’abbigliamento usato nel sacchetto preposto. Una volta che il sacchetto ha raggiunto il peso previsto per ciascun articolo, viene chiuso tramite l’utilizzo di apposite attrezzature e  stoccato nell’apposito luogo in attesa di essere venduto.

Data la tipologia di lavorazione, l’attività si posiziona nella vendita all’ingrosso di indumenti usati. L’ingrosso di abbigliamento usato si presenta come l’unica modalità concreta per la vendita di abiti usati, seguendo il principio della vendita di abbigliamento usato al kg.

freccia verso il basso
freccia verso il basso
freccia verso il basso
materie per riciclo nuove fibre tessili

Materie 1° destinate al riciclo in nuove fibre tessili

freccia verso il basso
mappamondo

Indumenti usati destinati a vestire il mondo

freccia verso il basso
rifiuti speciali

2% rifiuti speciali

Italiano